Acquisti in famiglia: sfida tra negozio, web e tv

Share


Scriveva Enzo Biagi: “c’è la tv verità, la tv strappalacrime, la tv di piazza e poi la tv che fa spettacolo e infine, o anche in principio, la tv spazzatura: quella che urla, attacca, polemizza, lancia insulti e anche spruzzi di acqua minerale”.

Comunque sia guardare la tv è un’abitudine consolidata fra la popolazione italiana di 3 anni e più: il 92,2% delle persone la guarda e l’86,7% di queste lo fa con frequenza giornaliera.

Anche per effettuare acquisti! Avete presente le televendite?

L’osservatorio di QVC Italia, il retail multimediale dello shopping e dell’intrattenimento ha effettuato una ricerca “Negozio, online o Tv? I comportamenti dei consumatori italiani“ con l’obiettivo di valutare le esperienze d’acquisto in negozio, online e in televisione.


Basata su un campione di 2.014 individui, intervistati online, che corrisponde a un segmento di 31,8 milioni di italiani, la ricerca riporta un resoconto dettagliato di quelle che sono le abitudini dei consumatori connessi.

Dalla ricerca emerge che il canale più utilizzato per lo shopping è ancora il retail fisico con una quota dell’80,9%; il web è utilizzato dal 55,2% del campione e nella maggioranza dei casi si sovrappone agli altri canali; la Tv rappresenta il 5,5%.

Nel confronto tra i canali, l’indagine dimostra che fra esperienza d’acquisto in Tv e online, il 95% dei consumatori preferisce l’ecommerce per le offerte e le promozioni, anche se l’acquisto in Tv è apprezzato per l’interazione fra retailer e consumatore, soprattutto nell’assistenza post-vendita. Inaspettatamente, nel paragone fra televisione e negozio fisico, il 61% preferisce la prima.

Concludendo, la ricerca dimostra come l’esperienza d’acquisto, valutata nella sua complessità, trovi la maggiore soddisfazione nell’online e in Tv, anche se il punto vendita tradizionale continua a rappresentare l’abitudine più diffusa.

Alessandro Gaetani

Share

Lascia un commento