Chi è Alessandro Gaetani

Share
Alessandro Gaetani

Sono blogger ed educatore finanziario. Il mio blog è www.economiafamiliare.it.
Scrivo articoli, rubriche, ebook su materie economiche.

Sono iscritto al Registro Unico Intermediari di Assicurazioni – Sezione A, in seguito all’Abilitazione per l’iscrizione all’Albo Agenti Professionisti di Assicurazione conseguita con superamento dell’Esame scritto e orale tenuto nel 2004/2005 presso l’ISVAP (oggi IVASS) a Roma.

Sono ideatore, produttore e autore dei testi del cortometraggio di educazione finanziaria “Accorciare il mutuo e pagare meno interessi”, uscito in occasione della ricorrenza decennale della Legge 40/2007 (Decreto Bersani), diretto dal regista Mirko Zullo e pubblicato nel 2017 sul Canale Youtube Economiafamiliare.it.

Sono stato co-autore dell’open book Autori di Crescita, il libro digitale multimediale curato da Francesco Morace, pubblicato nel 2015 da Egea (Università Bocconi) e presentato a Milano, nell’ambito del Festival della Crescita.

Sono consigliere di amministrazione di VCO Formazione Scarl (Formazione e Orientamento professionale – Servizi al lavoro).

Visualizza il profilo di Alessandro Gaetani su LinkedIn

Il sottoscritto, partecipa al Programma Affiliazione Amazon Europe S.à r.l., un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it
Alessandro Gaetani

Maggio 2010
Io e l’Educazione finanziaria

Sono operatore del settore assicurativo dal 1994 e da qualche anno mi occupo di educazione finanziaria, sia attraverso il mio sito www.economiafamiliare.it, che attraverso i corsi che propongo e tengo per Associazioni, Oratori, Enti locali, Università della Terza Età.

Pertanto il target a cui mi rivolgo sono i cittadini in generale, le famiglie e gli over 55, nel caso specifico delle Università della Terza Età.

Educazione finanziaria oggi sempre più importante per far si che il cittadino, nelle sue diverse vesti che indossa nella vita di tutti i giorni, e quindi, risparmiatore, assicurato, debitore etc, sia più formato e informato, al fine di acquisire quella consapevolezza che gli permette di fare domande all’interlocutore che gli propone di investire i propri risparmi, di assicurare la propria casa, di sottoscrivere un mutuo etc, e, quindi, di fargli prendere decisioni economiche e finanziarie in prima persona.

Pertanto, nessun progetto di educazione finanziaria mira a far diventare i cittadini degli “espertoni di finanza”, ma piuttosto mirano ad evitare, per esempio, che ci siano ancora cittadini che firmano documenti senza averli letti, e/o ben compresi, oppure cittadini che intestano gli assegni al promotore finanziario quando invece vanno intestati sempre all’Ente per il quale quest’ultimo lavora.

Cose che a qualcuno possono sembrare banali, ma che banali non sono, come ho consuetudine dire in aula: “quando parliamo della gestione dei propri risparmi non esistono banalità”.

Alessandro Gaetani

Share