Archivi tag: educazionefinanziaria

Vi racconto il mio 2015

Share

In Italia, l’anno che sta per terminare, sarà ricordato come quello di Expo Milano 2015, che, nelle dieci volte in cui ci sono andato mi ha visto partecipare, tra gli altri, a eventi di Microfinanza e Finanza sostenibile per il diritto al cibo, con gli amici del Forum per la Finanza Sostenibile ed altri enti della Società civile in Cascina Triulza, e all’incontro sullo spreco alimentare in Casa Don Bosco C’era una volta il Ueist (food) degli amici Antonio Cajelli e Massimo Melpignano

Nel mese di marzo, sono stato invitato dall’Oratorio San Vittore di Verbania per incontrare i ragazzi del gruppo delle Scuole Superiori di II Grado di IV^ e V^, e parlargli della crisi economica che stiamo vivendo. Per la lezione, che ho voluto titolare L’Economia si occupa di noi, ho preso spunto dal libro Finanzcapitalismo del recentemente scomparso Prof. Luciano Gallino, e per il quale avevo partecipato alla presentazione del libro che aveva tenuto a Verbania, e recensita sul mio e-book Tutto è cominciato così (in tal occasione avevo potuto riceverne una copia autografata).

Ad aprile, in occasione della mia prima partecipazione allo SMAU Torino 2015, ho potuto seguire tre eventi formativiStrategie di brand nell’anno di EXPO: opportunità, esperienze e tutela del marchio on line” – “Internet e forme di comunicazione d’impresa” – “Blog aziendale: come sfruttarlo per generare business”, e conoscere Oscar Badoino il Digital Champion della mia Città.(Digital Champions (Il Digital Champion è una carica istituita dall’Unione Europea nel 2012. È un ambasciatore dell’innovazione. Ogni Paese ne ha uno, con il compito di rendere i propri cittadini “digitali”).

Sono entrato a far parte degli autori dell’Openbook “Autori di crescita” del Festival della Crescita che si è tenuto a Milano nel mese di ottobre, con un mio testo, quale contributo legato alla necessità di fare rete, da parte degli stakeholder che si occupano di formazione e lavoro, al fine di far raggiungere al nostro Paese, una forte e sempre più necessaria, crescita dell’occupazione.

Dopo un primo triennio (2012/2015), in cui mi sono occupato di formazione professionale e lavoro con l’incarico di Consigliere di Amministrazione in VCO Formazione (Ente formativo operante nelle province di Novara e Verbania), sono stato confermato per il triennio 2015/2018, sempre in rappresentanza del Comune di Verbania.

Infine ho “certificato” l’esperienza pluriennale e l’impegno civico di Educatore finanziario, assicurativo e previdenziale, con l’iscrizione al Registro Educatori Finanziari

Buon Natale e arrivederci nel 2016!

Alessandro Gaetani

Share

Educazione finanziaria e comportamenti individuali

Share

partecipante al II° Forum Internazionale della Consulenza ed Educazione finanziaria
Ho sempre partecipato ai Forum Internazionali della Consulenza ed Educazione finanziaria (organizzati a Milano da Progetica, Milano Finanza e Uni – Ente Nazionale di Unificazione Norme) per conoscere da vicino i progetti di educazione finanziaria operativi ormai da molti anni in alcuni Paesi del Mondo.

Uno di questi è la Gran Bretagna. Ricordo infatti l’intervento, all’edizione del 2011, di Carl Pheasey (Financial Services Group HM Treasury) con il quale ha presentato il Money Advice Service, il servizio di consulenza finanziaria gratuita ed indipendente per i cittadini, da diffondere gradatamente in tutto il paese, e di educazione finanziaria messo in campo dal 2010 dal Governo Inglese.

Tale servizio, ci ha comunicato il relatore, ha due obiettivi fondamentali, contribuire al miglioramento della conoscenza e della consapevolezza del pubblico nell’ambito dei servizi finanziari ed aumentare la capacità dei cittadini di prendersi cura, in prima persona, delle questioni finanziarie personali”.

E allora l’impegno dovrà essere ancora lungo se, come si evince dal Rapporto Moody’s, recentemente diffuso, in Gran Bretagna è allarme indebitamento delle famiglie. Si legge infatti nel documento “La spesa dei consumatori ha superato i livelli raggiunti prima della crisi (attualmente in Gran Bretagna l’economia è in forte crescita e il costo del denaro è a ZERO) mentre l’indebitamento non garantito ha una dinamica molto superiore a quella salariale….I tassi attuali mascherano la realtà illudendo i cittadini: tutto sembra sostenibile, ma le conseguenze di lungo periodo sono molto negative”.

Lo strumento segnalato dal rapporto Moody’s è la carta di credito con sistemi di accumulo del debito che prevedono il cosiddetto “surfing” ossia il passaggio da una carta a un’altra usufruendo per qualche anno di credito senza interessi, che ha invogliato le famiglie inglesi a “esagerare” nello shopping sfrenato.

Visto che tale fenomeno è in costante aumento vi è stato un caldo invito alle famiglie, da parte del Governatore della Banca Centrale d’Inghilterra Mark Carney “a gestire le proprie finanze personali” anche in vista di un più che probabile rialzo dei tassi nel Regno di Elisabetta.

In chiusura sono certo che l’educazione finanziaria serve ai cittadini, ma ancor di più il “benessere finanziario” dipende dai comportamenti individuali, in Italia come nel Resto del Mondo (proprio in questo periodo, con la “Borsa Cinese in caduta libera”, leggiamo le notizie di piccoli risparmiatori cinesi che, convinti di guadagnare un tesoretto, sono giunti ad indebitarsi per “giocare” in Borsa).

Alessandro Gaetani

Share

Educazione finanziaria: il tuo blogger risponde?

Share

I blog, generalmente, vengono visti dai naviganti in internet come degli strumenti informativi. Sempre più ai blogger sono infatti dirette molte domande sugli argomenti trattati. Anche per me è così!



320x50_Mela

www.economiafamiliare.it nasce per questo e lo stesso si può dire per i miei articoli pubblicati su riviste e periodici, negli interventi e le interviste che rilascio ai media tradizionali.

Educazionefinanziaria
Educazionefinanziaria

Tenendo fede alla definizione di Educazione Finanziaria sancita dall’OCSE (OECD – Organisation for Economic Co-operation and Development) che riporto in fondo all’articolo *, rispondo sempre alle varie sollecitazioni che ricevo:

Questi i tre macro argomenti con un numero maggiore di domande ricevute:

  • consulenza iniziale sulla possibile bontà di quel prodotto di risparmio e/o investimento imprenditoriale (per l’apertura di un’attività, per l’accantonamento di somme di denaro per le emergenze, su come mettere a reddito il proprio appartamento, etc.);
  • informazioni generiche sull’assicurazione RC Auto (che fa sempre più penare gli automobilisti per il prezzo da pagare, per la gestione di un incidente, per il valore affettivo che purtroppo cozza con il degrado per vetustà che subisce annualmente la propria autovettura, etc.);
  • suggerimenti su libri, e-book, conferenze utili ad approfondire gli argomenti economici che quotidianamente fanno parte della nostra vita.

Alessandro Gaetani

Manuale di educazione finanziaria

*L’educazione finanziaria è il processo attraverso il quale i consumatori/investitori finanziari migliorano la propria comprensione di prodotti e nozioni finanziarie e, attraverso l’informazione, l’istruzione e una consulenza oggettiva, sviluppano le capacità e la fiducia necessarie per diventare maggiormente consapevoli dei rischi e delle opportunità finanziarie, per effettuare scelte informate, comprendere a chi chiedere consulenza e mettere in atto altre azioni efficaci per migliorare il loro benessere finanziario

Share

Il mio Salone del Risparmio 2013

Share

Il Salone del Risparmio 2013

Che bello partecipare al Salone del Risparmio 2013 e trovare come ospite della Conferenza inaugurale Carlo Petrini, fondatore e presidente di Slow Food.

Carlo Petrini al Salone del Risparmio 2013
Carlo Petrini al Salone del Risparmio 2013

Nel suo intervento ha parlato dell’enogastronomia italiana, oggi portatrice del buon nome dell’Italia in tutto il Mondo.

Già, perché anche questo settore, come quello del risparmio ha vissuto il suo momento di calo di fiducia del consumatore, quando a fine anni 80, era scoppiato il caso del vino al metanolo (che vide tra l’altro la morte di 18 persone).

Ecco che parlando di terra e giardinaggio, come continuava a ripetere, ha dato il suo contributo, sul momento che sta vivendo il mondo del risparmio e degli investimenti, e del calo di fiducia dei cittadini nelle banche e assicurazioni (tre italiani su quattro non si fidano di banche e assicurazioni – GFK Global Trust Report). Ha promosso l’investimento lento il quale come le stagioni produce fiori e cibo (Slowmoney – USA).

La fiducia è stato il tema ricorrente dell’edizione 2013 dell’evento organizzato da Assogestioni.

Edizione che ha visto la partecipazione di oltre dodicimila persone nelle tre giornate milanesi, e che si è arricchita quest’anno di due giornate di pre-salone in centro a Milano.

Ho partecipato alla presentazione del progetto di educazione finanziaria, promosso dal Comune di Milano in collaborazione con Progetica, Università Cattolica e Uni, ed inserito nel Piano di sviluppo del Welfare come #azione44.

#Azione44 Educazionefinanziaria Comune di Milano
#Azione44 Educazionefinanziaria Comune di Milano

Da lunedì prossimo si parte con la fase pilota e poi sperimentale, con due percorsi: Io Welfare, che metterà i cittadini di fronte all’elaborazione del proprio progetto di vita e Tu Welfare, che vedrà l’interazione tra lo stesso cittadino e l’educatore finanziario, preventivamente formato secondo le linee guida delle norme tecniche di qualità.

Poi ho partecipato alla presentazione dei dati dell’Osservatorio sui risparmi delle famiglie italiane, da parte di Gfk Eurisko – Prometeia che hanno evidenziato come il 2012 e i primi mesi del 2013 ci fanno vedere alcune positività: Il risparmio (lo stock finanziario della ricchezza degli italiani a fine 2012 ammontava a 3.720 miliardi di euro, evidenziano un +2% rispetto al 2011) rimane punto fermo per le famiglie anche se si è abbassata la quota che si riesce ad accantonare (si risparmia meno per via del reddito disponibile che si assottiglia, vedi ad esempio cassa integrazione e/o periodi di disoccupazione).

Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013
Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

La ricerca di strumenti semplici come i conti di deposito e l’aumento della sottoscrizione dei fondi comuni (vanno forte quelli con la cedola), che sono diventati le due prime destinazioni del poco risparmio rimasto.

Tra le negatività presentate l’aumento del carico fiscale, altro motivo che ha fatto scendere negli ultimi due anni il reddito disponibile che è diminuito più dei consumi.

Arrivederci all’edizione 2014!

Alessandro Gaetani

Per approfondire, sui temi trattati al Salone del Risparmio, consiglio i seguenti libri:

Share

Cosa ho fatto nel 2012?

Share

Gennaio 2012

Corso di educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale tenuto per l’Università della Terza Età di Verbania (le prime quattro lezioni).

Febbraio 2012

Corso di educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale tenuto per l’Università della Terza Età di Verbania (le successive due lezioni).

Dal 15/02 curatore rubrica Economia familiare, sulle pagine del settimanale Eco Risveglio ed. Verbano e Cusio – con cadenza quindicinale.

Partecipazione a corsi di formazione obbligatoria per Intermediari di Assicurazioni.

Marzo 2012

Partecipazione e recensioni eventi sulla Finanza Etica.

Partecipazione a un seminario di Orientamento al lavoro.

Partecipazione a corsi di formazione obbligatoria per Intermediari di Assicurazioni.

Aprile 2012

Partecipazione a corsi di formazione obbligatoria per Intermediari di Assicurazioni.

Partecipazione al Salone del Risparmio 2012 con mio resoconto sul Blog e Social Network.

Maggio 2012

Partecipazione a corsi di formazione obbligatoria per Intermediari di Assicurazioni.

Giugno 2012

Invio proposta corso di Educazione finanziaria all’Uni3 di Omegna

Presentazione domanda al Comune di Verbania per nomina Consiglio Direttivo VCO Formazione (Consorzio per la Formazione e l’Orientamento professionale).

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Puoi approfondire gli argomenti trattati nell’articolo con i libri acquistabili su:

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Luglio 2012

Partecipazione al Corso residenziale per Formatori: Visioni. Formare e condurre gruppi utilizzando il cinema: dalla teoria alla pratica organizzato dal Centro Maderna – Centro di documentazione, formazione e ricerche sulla condizione anziana – Durata 2 giorni con attestato di partecipazione.

Nomina del Comune di Verbania a componente del Consiglio Direttivo VCO Formazione (Consorzio per la Formazione e l’Orientamento professionale) – carica triennale 2012/2015.

Partecipazione e recensioni eventi sulla Finanza Etica e l’Economia Solidale.

Agosto 2012

Partecipazione e recensioni eventi sulla crisi finanziaria.

Settembre 2012

Partecipazione a Insurance Day 2012 con mia Tweet-Cronaca sul Blog e Social Network.

Partecipazione al Convegno Over 65 – Generazioni di Valore organizzato da Plus65 e dall’Osservatorio sulla Terza Età promosso in collaborazione con Prometeia e l’Università Cattolica di Milano.

Ottobre 2012

Partecipazione a Concorso Letterario Mario Soldati 2012 – Sezione Articolo giornalistico.

Partecipazione al MECA Mercato Milanese della Casa – evento dedicato alla compravendita ed alla locazione degli immobili pensato e rivolto ai privati, con mio resoconto sul Blog e Social Network

Novembre 2012

Partecipazione a Glocal12 – primo festival del giornalismo on-line organizzato da Varesenews.

Partecipazione a corsi di formazione obbligatoria per Intermediari di Assicurazioni.

Partecipazione a eventi sulla Finanza Etica.

Dicembre 2012

Partecipazione al mio primo Consiglio Direttivo di VCO Formazione (Consorzio per la Formazione e l’Orientamento professionale).

Alessandro Gaetani

Share

Il Salone del Risparmio 2012

Share

L’evento, organizzato da Assogestioni, si terrà a Milano all’Università Bocconi, il prossimo 18-19-20 Aprile 2012, “una tre giorni” che raccoglierà addetti ai lavori e pubblico indistinto attorno al tema di quest’anno: “Risparmio tra stabilità e crescita”.

Ecco gli incontri/conferenze a cui mi sono iscritto:

Il 18 Aprile

Educazione Finanziaria e Welfare Comunitario: proteggere il cittadino, valorizzare la Consulenza – Organizzato dall’UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione).

Social Media, Forum e Finanza Pop – Conferenza a cura di Brown Editore.

Il 20 Aprile

Non è mai troppo tardi: Risparmi e investimenti visti dalla parte degli anziani
Conferenza a cura di FeBAF in collaborazione con Upter Solidarieta’.

Come per gli altri anni vi relazionerò e pubblicherò materiale, foto etc., sul sito www.economiafamiliare.it e nei miei profili sui social network.

Alessandro Gaetani

Share