Archivi tag: phishing

In banca il vademecum per acquistare con sicurezza in Rete

Share

1° Salone dei Pagamenti
Pagamenti digitali sicuri

L’Associazione bancaria italiana (Abi) in collaborazione con ABI Lab, Polizia di Stato, CERTFin e Feduf, promuove l’uso responsabile della tecnologia e degli strumenti di pagamento con una guida che illustra le regole base per concludere senza rischi transazioni di commercio elettronico, usare con attenzione le carte e accedere in sicurezza da pc o cellulare ai canali digitali delle banche.

La guida cartacea è organizzata in sei sezioni: ognuna propone tre messaggi chiave per agire in sicurezza, accompagnata da due pillole informative che traducono e spiegano il significato di termini tecnici di utilizzo sempre più diffuso come phishing, 3DSecure, CVV o malware.

A seguire tre ulteriori messaggi finali sulla gestione delle transazioni commerciali, con particolare riferimento ai rischi rappresentati dalla condivisione via cellulare o posta elettronica delle immagini di strumenti di pagamento (ad esempio foto di assegni, circolari o bancari) oppure alla comunicazione di dati sensibili agli esercenti commerciali.

A chiudere, un utile glossario di parole e concetti chiave.

Prevista anche una versione digitale in forma di infografica destinata ai canali Social e ai siti Web, pubblicata sul sito di Abi Servizi.

Share

Carta di credito clonata

Share

Su Plus 24 (Il Sole 24 ore) di ieri vi è pubblicata l’ennesima lettera di lamentela per la clonazione di una carta prepagata (in questo caso la Postpay di Poste Italiane).

Truffe.com. Cellulari, internet, bancomat e carte di credito: come difendersi dalle frodi telematiche

Vi riporto un estratto del mio articolo “Pillole operative” pubblicato qualche tempo fa, sull’uso delle carte di credito in genere:

“E per l’uso delle carte di credito e/o bancomat:

  • Mai perderla di vista al momento del pagamento negli esercizi commerciali (al ristorante quella cattiva abitudine di consegnare la carta al cameriere);
  • Controllare sempre l’estratto conto, magari conservando gli scontrini dei pagamenti effettuati nel mese precedente;
  • Nel caso di addebiti impropri o se ci si è accorti della clonazione è bene fare subito la denuncia alle forze dell’ordine indicando le spese che non si riconoscono;
  • Se si usa per acquisti su internet verificare la sicurezza del sito: appare nella pagina un lucchetto sulla parte inferiore dello schermo;
  • Attenzione anche alle mail che si ricevono con link a siti che richiedono di digitare codici e pin su fantomatici siti di banche.”

Proprio quest’ultimo è il cosiddetto phishing.

Ricordate quindi che, le banche, le poste e gli intermediari finanziari in genere non chiedono mai, via mail, dati, codici e credenziali sui rapporti con essi intrattenuti.

Alessandro Gaetani

Approfondisci con le seguenti letture:

Share